Festa di Maggio 2018


Anche quest’anno Melilli si prepara alla festa dedicata al suo patrono, San Sebastiano Martire. Numerosi pellegrini arriveranno per rendere omaggio al Santo, sia dai paesi e dalle città della provincia ma anche da luoghi molto più lontani, ad esempio dagli Stati Uniti, dove le famiglie emigrate agli inizi del secolo mantengono la devozione per il Santo e colgono l’occasione della festa per tornare a Melilli.
La festa di San Sebastiano di Melilli è molto conosciuta in Sicilia, da sempre le vie del paese di riempiono di colori, con le tradizionali bancarelle con tamburelli, nastri e ceri votivi, ma anche con le bancarelle che vendono dolciumi e ninnoli di ogni tipo.
Ma è soprattutto la devozione verso il Santo Patrono che colpisce i visitatori, l’emozione sui volti delle persone quando si “svela” il santo, le invocazioni e le grida dei “nuri” nel momento del loro arrivo alle prime luci dell’alba. Sono momenti di grande commozione, che colpiscono tutti coloro che partecipano alla festa del 4 maggio.

Programma della festa di Maggio 2018

Oggi, 2 maggio, i fuochi d’artificio annunzieranno l’inizio
dei festeggiamenti, mentre stasera nella Basilica di San Sebastiano si terrà la Santa Messa per tutti i nuri defunti e ci sarà il “ Voto” al Santo Patrono e
la benedizione dei tradizionali vestitini bianchi e del nastro rosso, che saranno indossati dai Nuri nel giorno della festa.

Il giorno della vigilia, il 3 maggio, ci sarà la processione con la “Reliquia” del braccio del Santo Martire dalla Chiesa Madre alla Basilica.

All’alba del 4 maggio arriveranno i pellegrini al grido di “E chi semu muti ca nunnu
chiamamu. Prima a Diu
e Sammastianu”
, con i nuri di Palazzolo Acreide, Sortino, Solarino e di Melilli.
Seguirà la processione per la città con i complessi bandistici.
Per vedere il programma completo dei festeggiamenti scarica il programma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *