I melillesi di Middletown


Dalla seconda metà dell’800 alla prima metà del’900 molte famiglie melillesi emigrarono fuori dall’Italia, spossati dalla situazione di povertà che si viveva nella Sicilia di allora. Il lavoro nei campi non bastava per sopravvivere, per questo alcune famiglie decisero di partire per cercare fortuna all’estero. Nel corso dei decenni moltissimi melillesi si trasferirono a Middletown, cittadina degli Stati Uniti d’America, nello stato del Connecticut.

Middletown 1936

Middletown 1936

Le famiglie melillesi spesso partivano in gruppo, nonostante le difficoltà del viaggio, che avveniva su affollati transatlantici, in condizioni spesso malsane. Arrivati a Middletown avrebbero svolto svariati lavori, umili ed anche molto duri, molti lavoravano anche 18 ore al giorno nelle industrie tessili.
Col tempo i melillesi riuscirono a svolgere anche i lavori che già praticavano a Melilli: barbieri, calzolai, negozianti, anche le donne cominciarono a lavorare in fabbrica, portando una maggiore disponibilità economica in famiglia. Pian piano riscattarono la propria condizione di emigranti e riuscirono ad integrarsi molto bene nella società americana.
Sempre legati alle proprie origini e al proprio paese di provenienza, i melillesi continuarono a celebrare le stesse feste e le stesse tradizioni che avevano lasciato in patria.
Melillesi d'America - La società Giuseppe Garibaldi 2000

Melillesi d’America – La società Giuseppe Garibaldi [foto dell’anno 2000]

Nel 1905 costituirono la Società di mutuo soccorso “Giuseppe Garibaldi” (ora “Società Italiana”) dove si riunivano i melillesi d’america. Decisero di istituire la festa di San Sebastiano anche a Middletown e di far fabbricare una riproduzione della statua del Santo Patrono.
Verso il 1927 i Melillesi cominciarono a raccogliere i fondi per la costruzione della Chiesa dedicata a San Sebastiano ispirandosi all’architettura della Basilica di Melilli. La Chiesa fu costruita nonostante la “grande depressione” degli anni ’30, grazie anche al contributo economico dei fedeli.
Ancora oggi i melillesi di Middletown celebrano il giorno dedicato a San Sebastiano organizzando nel mese di Maggio una festa che dura tre giorni, e come a Melilli si può assistere al pellegrinaggio dei “nuri” e alla processione della Statua del Santo per le vie della cittadina.

Christine Lynn, di Middletown, ci ha inviato le fotografie della celebrazione della festa di San Sebastiano che si è svolta il 19 Maggio di questo anno.
Ci scrive:

Today we are “Running the Nuri”.
It’s a yearly tradition carried over from the sister church of St.Sebastian’s in Sicily where our patron saint will be honored.
It is a barefoot run on the streets of Middletown. We pray for God and St. Sebastian for peace and healing.
It started at the Italian society on court street at 12pm.
We enter the church on Washington street, then the statue is carried on the shoulders of men around the blocks in Middletown.
There are rides, Italian food, raffles and Italian music and vendors at the festival!

Traduzione:

Oggi abbiamo “fatto i Nuri”.
E’ una tradizione annuale che arriva dalla chiesa sorella di San Sebastiano in Sicilia, dove viene onorato il nostro santo patrono.
Si tratta di una corsa a piedi nudi per le strade di Middletown.
Preghiamo Dio e San Sebastiano per la pace e la salute.
Il percorso parte dalla sede della Società italiana sulla Court Street, alle 12pm.
Arriviamo fino alla chiesa che si trova su Washington Street, dopo la statua del Santo viene portata a spalla per gli isolati della città di Middletown.
Durante la giornata di festa ci sono giostre, cibo italiano, lotterie e musica, e venditori italiani!

 

 

 

 

Dal 1979 la città di Middletown è gemellata con Melilli, e questo rapporto molto forte tra le due città non è mai scemato, tutti gli anni moltissime persone vengono a visitare Melilli, molti per la prima volta nella loro vita.

Una storia interessante è quella del signor Greg Speck, che vive in Connecticut con sua moglie, originaria di Melilli.
Nel 2001 hanno visitato Melilli per la prima volta, senza aver preso contatto con la famiglia con cui è imparentata la moglie. Sapevano di avere dei parenti in paese ma non sapevano come rintracciarli. Passeggiando alla Villa Comunale hanno riconosciuto un concittadino di Middletown e hanno chiesto informazioni… così hanno trovato i loro parenti, e da allora organizzano un viaggio in Sicilia ogni anno!
Greg ha realizzato dei video su Melilli, nella loro semplicità molto belli perché mostrano il lato più sincero del paese, che pubblica sul suo blog dedicato alle sue foto e ai suoi video sull’Italia e in particolare sulla Sicilia!
Se volete vedere il video che ha girato a Melilli, “A Walk Through Melililli” (Una passaggiata a Melilli), potete trovarlo sul suo blog nella pagina dedicata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *