U cudduruni a miliddisa


La ricetta fotografata passo passo,
di Costanza Formica e Mariuccia Aresco, foto di Franco Formica.


Si impasta un chilo di farina, quella con cui si fà il pane; con acqua tiepida e sale ed un panetto di lievito e si lascia a lievitare. Nel frattempo si prepara del prezzemolo tritato fino e della cipolla anch’essa tritata;

e si fa macerare con dell’olio di olive EVO e sale quanto basta e capperi.

Altri ingredienti necessari al condimento son pomodoro secco a pezzettini: acciughe salate; pulite della spina e del sale formaggio pecorino.

Quando la pasta è lievitata se ne stacca quanto un duecento grammi (per una persone) e la si spiana a mano a forma rotonda quanto un piatto da cucina con un po’ di farina di sotto per non farla appiccicare al piano di lavoro.
Iniziando dal centro si prende la pasta e si forma una piccola vela a forma di spirale verso l’esterno.
Finita questa operazione si depone alla base di questa piccola vela realizzata; dei pezzettini di acciughe distanti tra di loro per inserire intercalati il formaggio ed il pomodoro secco.
Ricoprire il tutto con il prezzemolo e la cipolla messa a macerare.
Se è di gradimento si puo’ inserire un po’ di peperoncino rosso.

Giunti a questo punto si deve abbassare quella piccola vela per coprire gli ingredienti messi poco prima.
Finita questa operazione secondo i gusti si puo’ grattugiare ancora del pecorino sopra a tutta la pizza.

Infornare per circa venti-minuti a duecento-quaranta gradi.

e BUON APPETITO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *